Dismenorrea e dolori mestruali

Molte donne vivono i dolori mestruali come qualcosa di ineluttabile che si ripresenta, mese dopo mese, senza alcuna possibilità di intervento.

Spesso i dolori mestruali dipendono da fattori che vanno al di là della sfera ginecologica: la presenza di ipersensibilità alimentari, la stitichezza, una cattiva postura della colonna lombare, un periodo di particolare stress.

Questi fattori di solito non sono sufficienti da soli a scatenare il sintomo, ma quando si sommano agli stimoli irritativi che provengono dall’utero all’inizio delle mestruazioni, possono portare a superare il livello di soglia del dolore, quasi come una goccia che fa traboccare il vaso, determinando la comparsa di dolori anche molto violenti.

Il dolore poi non è l’unico sintomo della dismenorrea che spesso si accompagna a ritenzione di liquidi, gambe pesanti e irritabilità.

In questi casi l’utilizzo mirato di alcuni minerali può essere di aiuto per tutto il gruppo di sintomi che accompagnano la mestruazione e la fase che la precede.

Il Magnesio riduce le contratture e i crampi placando il dolore mentre la combinazione di Manganese, Rame e Zinco contrasta l’infiammazione.

Per un’azione più incisiva meglio affiancare ai minerali descritti degli estratti fitoterapici come l’Arancio dolce con i suoi effetti decontratturanti insieme al Ginkgo biloba e al Meliloto che favoriscono la corretta funzionalità vascolare, stimolando la circolazione.