TEST n° 045 del 12/09/2011:

I° follow-up  del test 002/09

Per vedere i risultati ottenuti si rimanda al primo test che il paziente ha effettuato nel 2009.

Basta cliccare qui    e scorrere la pagina verso il basso fino al TEST numero 002.

 

TEST n° 044 del 12/09/2011:

I° follow-up  del test 003/09

Per vedere i risultati ottenuti si rimanda al primo test che la paziente ha effettuato nel 2009.

Basta cliccare qui    e scorrere la pagina verso il basso fino al TEST numero 003.

 

TEST n° 043 del 12/09/2011:

Paziente femmina, nata nel 1941, pensionata

In apparente buona salute. Non ha mai fumato

Vuole fare il test per: scoprire eventuali problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– carenza di magnesio

– carenza di Vitamina D

– stress cardiaco (bassi livelli di CoQ10)

– squilibrio dei minerali (debolezza dello scheletro)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– intolleranza al grano

– carica virale (probabilmente da Herpes)

Si consiglia:

– evitare il grano e le noci

– esercizio fisico di almeno 35 minuti al giorno (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– bagni di sole: 10-15 minuti al giorno (preferibilmente dopo la 18.00)

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 1 anno

 

TEST n° 042 del 12/09/2011:

Paziente maschio, nato nel 1993, studente

Affetto da una grave forma di anemia da cause sconosciute di recentissimo riscontro. Non ha mai fumato

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità della membrana intestinale, sindrome del colon irritabile)

– carenza di Vitamina C (o cattivo assorbimento di Vitamina C)

– diaframma in tensione (il diaframma è sotto tensione: potrebbe essere manipolata da un osteopata al fine di detenerlo)

– carenza di Vitamina B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– carente assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– anisocitosi (respiro corto, affaticamento, vertigini, anemia. Causata da carenza nutrizionale, maleassorbimento, carenza di Vit B12, cattiva digestione, ipocloridria, bassi livelli di bile, bassi livelli di enzimi, flora intestinale carente. Bassi livelli di energia, stanchezza, osteoporosi. Effetti: bassi livelli di ferro, esaurimento del midollo osseo)

– codociti (cellule bersaglio, ferro cellulare disorganizzato, insufficienza di bile, stress di fegato. Effetti: meteorismo intestinale, ipercolesterolemia, anemia)

– irregolare morfologia  dei globuli rossi (questa è un’indicazione di uno squilibrio nutrizionale, anemia, fattore intrinseco, debolezza del midollo osseo dalla nascita, infezioni…)

– squilibrio dei minerali

Si consiglia:

– mangiare almeno 3 porzioni di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– non ingoiare alcun cibo prima di masticarlo almeno 20 volte

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 041 del 12/09/2011:

Paziente maschio, nato nel 1948, agricoltore

Affetto da tumore al pancreas, di recentissimo riscontro, ulcera gastrica, salmonellosi. Non ha mai fumato

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– microcoaguli (rischio di paresi del facciale, trombosi, embolia…)

– infezione batterica e virale intracellulare

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, pH alterato)

– carenza di magnesio

– parassitosi (infezione da parassiti unicellulari)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo comunemente nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile ai cambiamenti di pH)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficienza produzione di enzimi pancreatici)

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi essenziali

– tossicità chimica (prodotti per pulizia, farmaci chemioterapici, insetticidi, pesticidi, medicamenti, farmaci…)

Aggressività, attività degenerativa: livello da 0 a 10 (dove 0 significa attività nulla e 10 significa malattia in stadio terminale) potrebbe essere 7/10: può essere abbassata seguendo i sottoelencati trattamenti

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato ad eccezione di formaggio artigianale come “ricotta” e “mozzarella”), zucchero bianco, fritture, grasso animale, ketchup, maionese, margarina, caffe, pompelmo, arance, pomodori

– evitare contatti con prodotti chimici

– non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 040 del 12/09/2011:

Paziente femmina, nata nel 1966, operaia

Affetta da tumore al seno, di recentissimo riscontro. Fuma 20 sigarette al giorno

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iper-permeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– placche di Fosfolipidi (a sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti, squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vitamina C (o cattivo assorbimento di Vitamina C)

– carenza di Vitamina B

– stress della ghiandola surrenalica (superlavoro della ghiandola surrenalica: squilibrio degli ormoni Cortisolo, Adrenalina, Noradrenalina)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– tossicità chimica (vernici, pitture, pesticidi, insetticidi….)

– superinfezione da Candida (carenza della flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

 Aggressività, attività degenerativa: livello da 0 a 10 (dove 0 significa attività nulla e 10 significa malattia in stadio terminale) potrebbe essere 4/10: questo significa rischio di futura recidiva (per cortesia segue i seguenti suggerimenti al fine di evitare ciò)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione di formaggio artigianale come “ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup, maionese, caffè, e smettere immediatamente di fumare

– mangiare pesce (preferibilmente azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– esercizio fisico di almeno 35 minuti al giorno (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi) meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare quando vuole

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 039 del 08/09/2011:

Paziente femmina, nata nel 1951, architetto

Affetta da rosacea al volto, calcoli al rene e alla cistifellea, ipertensione arteriosa essenziale. Cistiti ricorrenti. Non ha mai fumato

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– stress della ghiandola surrenalica (superlavoro della ghiandola surrenalica: squilibrio degli ormoni Cortisolo, Adrenalina, Noradrenalina)

– microcoaguli (rischio di paresi del facciale, trombosi, embolie…)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– tossicità chimica (vernici, pitture, pesticidi, insetticidi….)

– superinfezione da Candida (carenza della flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– carenza di Magnesio

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo comunemente nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile ai cambiamenti di pH)

Problemi principali: potrebbero essere causati dalla sua condizione di Acidosi Metabolica

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione di formaggio artigianale come “ricotta” e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketcup, maionese, caffè, grano, prodotti di soia, arance, pomodori, pompelmo, spinaci

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– esercizio fisico per almeno 35 minuti al giorno (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– evitare lo stress del tutto

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 038 del 08/09/2011:

Paziente femmina, nata nel 1955, impiegata

Affetta da tumore al seno operato, sindrome di Basedow, sindrome metabolica, sindrome asmatica, perdita dei capelli. Non ha mai fumato

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di Vitamina C ( o cattivo assorbimento di Vitamina C)

– stress della ghiandola surrenalica (superlavoro della ghiandola surrenalica: squilibrio degli ormoni Cortisolo, Adrenalina, Noradrenalina)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– proteine a catena lunga (non è in grado di digerire proteine animali)

– tossicità chimica (vernici, pitture, pesticidi, insetticidi….)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– superinfezione da Candida (carenza della flora intestinale)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, pH alterato)

– ipersensibilità elettromagnetica

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuti all’ipocloridria)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

– squilibrio dei minerali (indebolimento osseo)

– estrema ossidazione (questa paziente è biologicamente più vecchia di 15 anni)

– resistenza all’insulina (futura tendenza al diabete, specialmente se c’è una familiarità positiva)

– carenza di Vitamina D

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi essenziali

– lieve insufficienza renale

Gradi di aggressività dell’attività degenerativa: livello da 0 a 10 (dove 0 significa attività nulla e 10 significa malattia in stadio terminale) potrebbe essere 7/10

Si consiglia:

– seguire la dieta della dottoressa Budwig

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– evitare esposizione a carica elettromagnetiche (telefoni cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne, etc..

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare.

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 037 del 18/08/2011:

Paziente femmina, nata nel 1948, pensionata

Affetta da carcinoma mucinoso del pancreas

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione del suo problema e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di Vitamina C (o cattivo assorbimento di Vitamina C)

– carenza di Vitamina D

– sangue molto denso (cattiva circolazione)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano anziché difendere)

– infezione intracellulare batterica e virale

– tossicità chimica (vernici, pitture, pesticidi, insetticidi….)

– infiammazione intestinale (affezione della valvola ileo-cecale)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– superinfezione da Candida

– carenza di magnesio

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– microcoaguli (rischio di paresi del nervo facciale, trombosi, embolia…)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

– reticolociti (globuli rossi prematuri di grandi dimensioni con residuo nucleare. Dovuti a fibromi, carenza di ferro, alta quota, emorragie)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi

Grado di malignità: livello di aggressività da 0 a 10 (0 significa nessuna attività, 10 significa malato terminale) potrebbe essere 6,5/10 che potrebbe essere abbassata mediante l’applicazione di 10 sessioni di ipertermia locale sul pancreas

Si consiglia:

– seguire la dieta della dottoressa Budwing ed evitare cibi acidificanti

– clisteri di OLIO di Lino (1500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi, tenere per 15 minuti, riposo “stop” per 27 giorni e ricominciare da capo per 3 giorni: totale di 6 mesi: 18 sessioni). Se non è possibile tenere in una sola volta 500 cc, tenere 250 cc in un clistere al mattino e poi 250 cc in un altro la sera (la stessa cosa per il giorno successivo e quello dopo)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 036 del 18/08/2011:

Paziente femmina, nata nel 1931, pensionata

Affetta da fibromialgia

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione del suo problema e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– fragilità di membrana (squilibrio degli amino-acidi)

– stress surrenalico (affaticamento della ghiandola surrenale: squilibrio degli ormoni Cortisolo, Adrenalina, Noradrenalina)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– carente assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– debolezza delle strutture muscolari, legamentose e tendinee (debolezza strutturale. Difetto congenito)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– carenza di vitamina D

– frammenti di tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– intolleranze alimentari

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– squilibrio dei minerali

– lieve insufficienza renale

– congestione linfatica

FIBROMIALGIA: migliorerà non appena migliorerà l’ossigenazione nella circolazione sanguigna (Cellfood)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione del formaggio artigianale “ricotta e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup, maionese, grano, margarina, caffè

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

TEST n° 035 del 14/08/2011:

Paziente maschio, nato nel 1938, pensionato

Affetto da adenocarcinoma del pancreas con metastasi al fegato e alle vie biliari

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione del suo problema e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– debolezza delle strutture muscolari, legamentose e tendinee (debolezza strutturale)

– tossicità chimica (vernici, pitture, pesticidi, insetticidi….)

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, alterazione del pH)

– carenza di vit D

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

Grado di malignità: livello di aggressività da 0 a 10 (0 significa nessuna attività, 10 significa malato terminale) potrebbe essere 8/10 che potrebbe essere abbassata mediante l’applicazione di 10 sessioni di ipertermia locale sul pancreas

Si consiglia:

– seguire la dieta della dottoressa Budwing

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 034 del 12/08/2011:

Paziente femmina, nata nel 1974, impiegata

Affetta da esiti di infarto miocardico operata con due bypass e indebolimento della funzione ventricolare

Vuole fare il test per: scoprire le cause dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di Vitamina B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– stress surrenalico (superlavoro della ghiandola surrenale: squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina, noradrenalina)

– infezione intracellulare batterica e virale

– carenza del CoQ10 (rischio cardiovascolare)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– bassi livelli di acidi grassi essenziali poli-insaturi

– eccessiva produzione di CO2 (ipossia)

– rischio di angina cardiaca (dovuta a bassa ossigenazione)

– lieve insufficienza renale

– ipersensibilità elettromagnetica

– invecchiamento cellulare precoce (eccessiva ossidazione: bassi livelli di antiossidanti)

NOTA: la paziente necessita di un supporto cardiaco per ridurre il rischio cardiovascolare. Cellfood (per migliorare l’ossigenazione), acidi grassi (per prevenire rotture vascolari) e CoQ10 come cardioprotettore

Si consiglia:

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prenda al vita facile, frequentare persone che la facciano stare bene ed evitare chi le procura effetto contrario (anche se fossero amici e parenti). Mai litigare verbalmente

– evitare sovraccariche elettromagnetiche (telefoni cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne, etc…)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 033 del 01/08/2011:

Paziente femmina, nata nel 1933, pensionata

Affetta da esiti di cancro all’ovaio, operata

Vuole fare il test per: scoprire le cause del suo problema e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità della membrana intestinale, sindrome del colon irritabile)

– infezione virale e batterica intracellulare

– superifezione da funghi

– bassi livelli ormonali

– stress della ghiandola surrenalica (alterazione del sistema nervoso centrale)

– proteine a catena lunga (non è in grado di digerire proteine di origine animale)

– infiammazione intestinale (affezione della valvola ileo-cecale)

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi, colesterolo)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– intolleranza al lattosio

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– carenza di Silicio

– tossicità chimica (probabilmente da sovraccarico di farmaci, o pitture o vernici…)

– microcoaguli (rischio di trombosi)

Cause di cancro all’ovaio: probabilmente dovuto all’infezione e alla tossicità chimica

Si consiglia:

– clisteri di OLIO di Lino (1500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi, tenere per 15 minuti, riposo “stop” per 27 giorni e ricominciare da capo per 3 giorni: totale di 6 mesi: 18 sessioni). Se non è possibile tenere in una sola volta 500 cc, tenere 250 cc in un clistere al mattino e poi 250 cc in un altro la sera (la stessa cosa per il giorno successivo e quello dopo)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 032 del 01/08/2011:

Paziente femmina, nata nel 1951, pensionata

Affetta da esiti di cancro al seno operata di mastectomia, obesità, ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per scoprire le cause del suoi problemi e verificare, quindi, la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– carenza di Vit D

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– infiammazione intestinale (affezione della valvola ileo-cecale)

– superinfezione da Candida

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria, fattore intrinseco)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo comunemente nel sangue chiamata fibrinogenao che è molto sensibile ai cambiamenti di pH)

– ipofunzione pancreatica (bassi livelli di enzimi)

– resistenza all’insulina (future tendenza al diabete, specialmente se c’è familiarità)

– insufficiente produzione di bile

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi

Cause di patologie:

–       tumore al seno: probabilmente dovuto allo squilibrio ormonale, bassi livelli di Vit D, intossicazione da metalli pesanti (cadmio dal fumo, otturazioni….)

–       tendenza ad ingrassare: ipofunzione pancreatica, ipocloridria, acidosi

–       ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia: insufficiente produzione di bile, resistenza all’insulina, carenza di esercizio fisico, fegato sovraccarico

Si consiglia:

– evitare: latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, brro, gelato ad eccezione del formaggio di fattoria “ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup, maionese, margarina, caffe, pompelmo, arancia, frumento

– mangiare pesce (preferibilmente quello azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– esercizio fisico quotidiano di almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare

– mangiare almeno 5 porzioni di frutta al giorno (o loro succhi), meglio prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 031 del 12/07/2011:

Paziente maschio, nato nel 1961, imprenditore

In apparente stato di buona salute

Vuole fare il test per: medicina preventiva

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso (depressione, ansia, nervosismo)

– ipocloridria (fattore intrinseco)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– resistenza all’insulina (future tendenza al diabete, specialmente se c’è familiarità positiva)

– carica virale (probabilmente da Herpes virus)

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi

Si consiglia:

– evitare: pane bianco, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup maionese, carne di maiale, margarina, noci

– mangiare pesce (preferibilmente quello azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– esercizio fisico quotidiano di almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 030 del 07/07/2011:

Paziente maschio, nato nel 1948, pensionato

Affetto da ipertensione arteriosa, dislipidemia e alti valori di ferritina nel sangue per cause sconosciute

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per scoprire le cause del suo problema e verificare, quindi, la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza del CoenzimaQ10 (rischio cardiovascolare)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– sindrome dismetabolica (squilibrio degli acidi grassi)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– carica virale (probabilmente Herpes Virus)

– bassi livelli di acidi grassi essenziali polinsaturi

POSSIBILE cause degli alti livelli di ferritina: infiammazione/congestione del fegato, carica virale, squilibrio degli acidi grassi

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione del formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, margarina, caffè, noci, arachidi e carne di maiale

– mangiare pesce (preferibilmente azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– esercizio fisico quotidiano di almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 029 del 04/07/2011:

Paziente femmina, nata nel 1966, terapista

Affetta da possibile recidiva di tumore al seno, operata di mastectomia

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi ed in particolare vuole avere notizie sulla milza e sull’intestino tenue. Verificare, quindi, la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– infezione batterica e virale intracellulare

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, pH alterato)

– infiammazione intestinale (malattie della valvola ileocecale)

– disfunzione della milza

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– superinfezione da candida

– intolleranza al latte

– intolleranza alla carne rossa

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– codociti (cellule bersaglio, ferro cellulare disorganizzato, carenza di bile, stress di fegato. EFFETTI: meteorismo intestinale, colesterolo, anemia)

– reticolociti (grandi globuli rossi prematuri con residuo nucleare. Causato da tumori fibroidi, carenza di ferro, alta quota, emorragie)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire bene cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi tutti abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile ai cambiamenti di pH)

– estrema ossidazione (invecchiamento cellulare precoce, eccesso di radicali liberi)

– anisocitosi (anemia, debolezza del midollo osseo)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– eccesso di ossidazione (20 anni di più che l’età biologica dovuto all’eccesso di radicali liberi)

Si consiglia:

– seguire la dieta della dottoressa Budwig

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– sedute di ipertermia a livello toracico

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 4 mesi

 

TEST n° 028 del 04/07/2011:

Paziente femmina, nata nel 1957, commerciante

Affetta da cancro al polmone con metastasi alle ossa, al fegato e al cervelletto

Vuole fare il test per: scoprire le cause e la situazione dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– placche di fosfolipidi (a sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti. Squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– infezione batterica e virale intracellulare

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– proteina  a catena lunga (non è in grado di digerire proteine animali)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambiamento di carica elettrica, alterazione del pH)

– carenza di Vit D

– superinfezione da Candida

– intolleranza al lattosio

– globuli rossi emolizzati (prematura distruzione dei globuli rossi dovuta allo stress ossidativo, droghe, alcol, fumo, squilibrio strutturale del rapporto aminoacidi/acidi grassi. EFFETTI: bassa energia, depressione)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– codociti (cellule bersaglio, disorganizzazione del ferro cellulare, carenza di bile, stress epatico. EFFETTI: meteorismo intestinale, ipercolesterolemia, anemia)

– reticolo citi (grandi globuli rossi prematuri con residuo nucleare. Dovuto a tumori fibroidi, carenza di ferro, alta quota, emorragie)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire bene cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi tutti abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile ai cambiamenti di pH)

– irregolarità morfologica dei globuli rossi (squilibrio dei micronutrienti)

– estrema ossidazione (invecchiamento cellulare precoce, eccesso di radicali liberi)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggi, yogurt, burro, gelato….ad eccezione del formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup, maionese, pompelmo, arance, margarina, caffè

– clisteri di OLIO di Lino (1500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi, tenere per 15 minuti, riposo “stop” per 27 giorni e ricominciare da capo per 3 giorni: totale di 6 mesi: 18 sessioni). Se non è possibile tenere in una sola volta 500 cc, tenere 250 cc in un clistere al mattino e poi 250 cc in un altro la sera (la stessa cosa per il giorno successivo e quello dopo)

– dopo essere andata in bagno, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– mangiare almeno 5 porzioni di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 4 mesi

 

TEST n° 027 del 20/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1946, pensionata

Affetta da cancro all’ovaio con metastasi all’intestino

Vuole fare il test per:  scoprire le cause e la situazione reale dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano anzichè difendere)

– infezione batterica intracellulare (probabilmente E. Coli)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– stress geopatico (questo significa che c’è qualche tipo di contaminazione naturale/strumentale o sovraccarico elettromagnetico che colpisce la paziente: antenne, GPS, satelliti, wifi,tralicci elettrici, microonde o cose simili)

– ipersensibilità elettromagnetica

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acidità,  esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di stoviglie graffiate, etc.)

– squilibrio dei minerali (indebolimento dell’osso)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– carenza di Vit D

– reticolociti (grandi globuli rossi prematuri con residuo nucleare. Causato da tumori fibroidi, carenza di ferro, alta quota, emorragie)

– acidosi metabolica (il corpo non è ingrado di digerire correttamente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– situazione dell’attività cancerogena: molto avanzata (in una scala da 0 a 10: misurabile a 9)

Si consiglia:

– seguire la dieta della dott.ssa Budwing

– evitare sovraccariche elettromagnetiche (telefoni cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne, etc…)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– raccomando sedute di Ipertermia a Radiofrequenza Capcitiva Esterna

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 4 mesi

 

TEST n° 026 del 17/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1968, casalinga

Affetta da dermatite atopica diffusa

Vuole fare il test per: medicina preventiva, per scoprire le cause dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano anziché difendere)

– cattivo assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– infezione batterica e virale intracellulare

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acidità, esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di stoviglie graffiate etc)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– anisocitosi (mancanza di fiato, stanchezza, senso di vuoto in testa, anemia. Derivati da carenza di una buona alimentazione, scarsa assimilazione, deficienza di Vit B12, cattiva digestione, ipocloridria, scarso flusso biliare, bassi livelli di enzimi digestivi, cattiva qualità della flora intestinale

– codociti (cellule bersaglio, ferro cellulare disorganizzato, insufficienza di bile, stress di fegato)

– acidosi metabolica (l’organismo non è in grado di digerire correttamente alimenti acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– carenza di magnesio

– disfunzione subclinica della tiroide

– estrema ossidazione (invecchiamento precoce)

Risposta alla domanda:

– probabile ragione della dermatite atopica è la tossiemia corporea, verosimilmente da metalli pesanti.

Si consiglia:

– evitare i latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato.. ad eccezione del formaggio di fattoria artigianale (“ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, zucchero di canna, pane, cibi fritti, pizza, aglio, mais, noci

– esercizio fisico quotidiano di almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 025 del 15/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1973, estetista

Affetta da perdita dei capelli, endometriosi, coliti ricorrenti

Vuole fare il test per: medicina preventiva, per scoprire le cause dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso centrale (depressione, ansia, nervosismo)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– infiammazione intestinale (malattia della valvola ileocecale)

– superinfezione da Candida (cattiva flora intestinale)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue che si chiama fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– irregolare morfologia dei globuli rossi (cattivo assorbimento di nutrienti, squilibrio nutrizionale)

– ipocloridria (carente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, carente produzione di enzimi pancreatici

POSSIBILI RISPOSTE: (sebbene la ragione usuale sia una combinazione di diversi fattori + genetica):

Caduta dei capelli: squilibrio nutrizionale

Endometriosi: Candida e/o ormoni

Colite: cattiva qualità della parete intestinale (dalla nascita) o autoimmune. Anche lo stress surrenalico e l’acidosi

Si consiglia:

– evitare tutti i cibi acidificanti e il glutine

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro (per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– evitare cariche elettromagnetiche  (telefoni cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne…etc

– non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno. Meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare quando vuole.

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 024 del 15/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1948, pensionata

Affetta da cancro al retto operata e polipi endometriali

Vuole fare il test per: medicina preventiva, per scoprire le cause dei suoi problemi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso centrale (depressione, ansia, nervosismo)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– bassi livelli di Vit D

– intolleranze alimentari (vedere la lista qui sotto che dovrebbe evitare)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio di acidi grassi)

– superinfezione da Candida (debolezza della flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acidità,  esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di stoviglie graffiate, etc.)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi

Si consiglia:

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro (per evitare future infezioni (se applicabile)

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno. Meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare quando vuole

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione di formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale, ketchup, maionese, papaya, margarina, caffè

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui necessita e che deve continuare a prendere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere le sopra menzionate alterazioni cellulari e non in sostituzione delle sue abituali medicine. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 023 del 10/06/2011:

Paziente maschio, nato nel 1949, pensionato

Affetta da anemia da cause sconosciute

Vuole fare il test per: medicina preventiva, per scoprire le cause del suo problema e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– stress surrenalico e del sistema nervoso (depressione, ansietà, nervosismo)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– carenza di Vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– carente assorbimento di micronutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– ipocloridria (fattore intrinseco)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

–  anisocitosi (mancanza di fiato, stanchezza, senso di vuoto in testa, anemia. Derivati da carenza di una buona alimentazione, scarsa assimilazione, deficienza di Vit B12, cattiva digestione, ipocloridria, scarso flusso biliare, bassi livelli di enzimi digestivi, cattiva qualità della flora intestinale. Bassi livelli di energia, stanchezza, osteoporosi. Cause: bassi livelli di ferro, esaurimento del midollo osseo)

– ipocromia mchc < 32 g/dL (carenza di ferro, anemia sideroblastica, talassemia, malattie croniche, portatore sano di  difetto midollare)

– codociti (cellule bersaglio, ferro cellulare disorganizzato, insufficienza biliare, fegato sovraccarico. Cause: meteorismo intestinale, colesterolemia, anemia)

POSSIBILI CAUSE DI ANEMIA: debolezza strutturale del midollo osseo (difetto di nascita) e squilibrio nutrizionale

Si consiglia:

– mangiare pesce (preferibilmente azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche. Non andare a caccia e né mangiare selvaggina. Cambiare i tubi dell’acqua in casa (se fossero molto vecchi)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o loro succhi), meglio se prima delle ore 15.00 eccetto le mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui ha bisogno di continuare a prendere). La seguente terapia è da intendersi per aiutare a correggere le sopramenzionate patologie cellulari e non in sostituzione di alcuna medicina. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 022 del 10/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1949, pensionata

Affetta da sospetto tumore al seno

Vuole fare il test per: scoprire la reale natura della lesione al seno, le sue cause e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (flora intestinale debole, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– fragilità di membrana (squilibrio degli amino-acidi)

– stress surrenalico (superlavoro delle ghiandole surrenaliche: squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina, noradrenalina)

– cattivo assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– carenza di CoenzimaQ10 (rischio di malattie cardiovascolari)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– superinfezione da Candida

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: ipossia, non abbastanza ossigeno raggiunge le cellule, i tessuti e gli organi del corpo. Cause: troppi cibi cucinati, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, alti introiti di zucchero e carboidrati, alcolici, squilibrio dei minerali)

– squilibrio ormonale

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire bene cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi tutti abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile ai cambiamenti di pH)

– estrema ossidazione

ATTIVITA’ DEGENERATIVA?: Risposta: SI’. Suggerisco trattamento: 10 sessioni di Ipertermia locale di un’ora ciascuna

Si consiglia:

– evitare cibi acidificanti

– clisteri di OLIO di Lino (1500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi, tenere per 15 minuti, riposo “stop” per 27 giorni e ricominciare da capo per 3 giorni: totale di 6 mesi: 18 sessioni). Se non è possibile tenere in una sola volta 500 cc, tenere 250 cc in un clistere al mattino e poi 250 cc in un altro la sera (la stessa cosa per il giorno successivo e quello dopo)

– dopo essere andata in bagno, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui ha bisogno di continuare a prendere). La seguente terapia è da intendersi per aiutare a correggere le sopramenzionate patologie cellulari e non in sostituzione di alcuna medicina. Segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 021 del 03/06/2011:

Paziente femmina, nata nel 1949, pensionata

Affetta da tumore al seno con MTS al fegato e alla ossa

Vuole fare il test per: scoprire le cause dei suoi disturbi e verificare la possibilità di una cura con prodotti ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– doppia infezione: Candida e Herpes Virus

– stress della ghiandola surrenalica (superlavoro della ghiandola surrenalica: squilibrio degli ormoni Cortisolo, Adrenalina, noradrenalina)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– intolleranza al lattosio

– carenza di vit D

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, pH alterato)

– debolezza del sistema immunitario

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficienza produzione di enzimi pancreatici)

– ipofunzione pancreatica

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi essenziali

POSSIBILE CAUSA PRINCIPALE: cattiva qualità del sistema immunitario oltre ad esposizione a stress

Si consiglia:

– seguire la dieta della dottoressa Budwig

– cinque sessioni di ipertermia total body (1 alla settimana di 3 ore ciascuna)

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima di ingoiare. Bere 2 litri di acqua al giorno

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui ha bisogno di continuare a prendere). La seguente terapia è da intendersi per aiutare a correggere le sopramenzionate patologie cellulari e non in sostituzione di alcuna medicina, segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 020 del 30/05/2011:

Paziente femmina, nata nel 1964, impiegata

Riferisce bronchiti e cistiti ricorrenti

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per scoprire le possibili cause delle sue patologie e verificare la possibilità di margini terapeutici ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di vit C)

– debolezza delle strutture muscolari, legamentose e tendinee (debolezza strutturale. Difetto congenito)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– intolleranza al lattosio

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, effetto collaterale di alcuni farmaci anti-acidità, esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di pentole antiaderenti graffiate, etc.)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– bassi livelli di acidi grassi poli-insaturi essenziali

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione del formaggio artigianale “ricotta e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale

– mangiare pesce (preferibilmente azzurro) 4 volte a settimana (senza pelle)

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori (sono compatibili con le medicine di cui necessita e che deve continuare ad assumere). Il seguente trattamento è da intendersi per aiutare a correggere i sopra menzionati problemi cellulari e non in sostituzione di trattamenti farmacologici: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 019 del 30/05/2011:

Paziente femmina, nata nel 1948, pensionata

Affetto da tumore al seno per la terza volta

Vuole fare il test per: per conoscere le possibili cause di questa sua patologia e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (flora intestinale debole, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– stress surrenalico (superlavoro delle ghiandole surrenaliche: squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina, noradrenalina)

– bassi valori di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– infiammazione intestinale (malattia della valvola ileo-cecale)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– superinfezione da Candida (debolezza della flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, alterazione del pH)

– carenza di Vit D

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: ipossia, non abbastanza ossigeno raggiunge le cellule, i tessuti e gli organi del corpo. Cause: troppi cibi cucinati, bassa capacità digestiva, disidratazione, cibi trattati, alti introiti di zucchero e carboidrati, alcolici, squilibrio dei minerali)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire bene cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi tutti abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile ai cambiamenti di pH)

– irregolarità morfologica dei globuli rossi (squilibrio dei micronutrienti)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficiente produzione di enzimi pancreatici

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– cause possibili di tumore: acidosi, candidosi, intossicazione da mercurio, squilibrio ormonale e nutrizionale, parassitosi

Si consiglia:

– seguire la dieta di Budwing ed evitare cibi acidificanti

– dopo essere andata in bagno, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche.

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare.

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o loro succhi), meglio se prima delle ore 15.00 eccetto le mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori (compatibili con le sue abituali medicine di cui ha bisogno di continuare a prendere). La seguente terapia è da intendersi per aiutare a correggere le sopramenzionate patologie cellulari e non in sostituzione di alcuna medicina: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

TEST n° 018 del 10/05/2011:

Paziente femmina, nata nel 1951, operaia

Paziente in sovrappeso, operata di bendaggio gastrico, riferisce frequenti cadute accidentali a causa di malori improvvisi

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per conoscere le possibili cause di queste suoi disturbi e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– stress surrenalico e del sistema nervoso centrale (depressione, ansia, nervosismo)

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di Vit C)

– proteine a catena lunga (non è in grado di digerire proteine animali)

– tossicità chimica

– microcoaguli

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– placche di protoplasti (fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambio di carica, pH alterato)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acidità, esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di stoviglie graffiate etc)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– globuli bianchi piccoli (debolezza del sistema immunitario)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– ipofunzione pancreatica (insufficiente produzione di enzimi pancreatici)

– resistenza all’insulina (futura tendenza verso il diabete, specialmente se c’è una familiarità positiva)

Si consiglia:

– evitare tutti i cibi acidi

– dopo essere andata in bagno (per urinare) si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

TEST n° 017 del 07/05/2011:

Paziente maschio, nato nel 1961, libero professionista

Affetto da Fibrillazione Atriale Parossistica

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per conoscere le possibili cause di questa sua patologia e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– morfologia irregolare dei Globuli Rossi (squilibrio nutrizionale, fattore intrinseco, carenza di Vit B12

– carenza di Vit C (o cattivo assorbimento di vit C)

– stress surrenalico (superlavoro della ghiandola surrenalica: squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina, noradrenalina)

– ipersensibilità ai campi elettromagnetici

– carenza del CoenzimaQ10

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, effetto collaterale di alcuni farmaci anti-acidità, esposizione a pitture, esposizione a vernici, uso di pentole antiaderenti graffiate, etc.)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

Si consiglia:

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– evitare esposizione a cariche elettromagnetiche (tel cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne, etc)

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 016 del 02/05/2011:

Paziente femmina, nata nel 1987, parrucchiera

Affetto da Morbo Celiaco e da episodi di trombosi venosa profonda agli arti inferiori

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per conoscere le concause di queste sue malattie e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– fragilità di membrana (squlibrio degli amino-acidi)

– infiammazione intestinale: affezione della valvola ileo-cecale

– sporcizia intestinale (debole flora intestinale, iper-permeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso (depressione, ansia, nervosismo)

– carenza di Vit B12

– carenza di Magnesio

– stress surrenalico (superlavoro delle ghiandole surrenali con squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina e noradrenalina)

– irregolare morfologia dei G.R. (carente assorbimento dei nutrienti a livello intestinale. Squilibrio nutrizionale)

– carica batterica intracellulare ed infezione virale

– dacriociti (G.R. a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria, fattore intrinseco)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire correttamente cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile alle variazioni di pH)

– microcoaguli

– intossicazione da metalli pesanti (probabilmente ricevuta dalla madre durante la gravidanza)

– ipofunzione pancreatica (insufficiente produzione di enzimi pancreatici)

Si consiglia:

– evitare bevande frizzanti, gomme da masticare, tea nero, caffè, alcolici (ad eccezione del vino rosso), crostacei (gamberetti), arance, mandarini, pompelmi, pepe rosso, banane, glutine, latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato….ad eccezione di formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti

– evitare stress e situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che la facciano stare bene ed evitare persone che producano effetti opposti (anche se fossero amici e parenti). Mai litigare e combattere verbalmente

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 015 del 21/04/2011:

Paziente femmina, nata nel 1964, imprenditrice

Affetta da lassità delle strutture legamentose e capsulari articolari e rosacea vasomotoria al volto

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per conoscere le concause di questo sue malattie e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (flora intestinale debole, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– superinfezione da Candida

– carica virale (probabilmente Herpes)

– squilibrio degli aminoacidi

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso (depressione, ansia, nervosismo)

– stress surrenalico (superlavoro delle ghiandole surrenali con squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina, noradrenalina)

– stress geopatico (questo significa che c’è qualche tipo di contaminazione ambientale/strumentale o sovraccarico elettromagnetico di cui è affetta la paziente: antenne, GPS, satelliti, wi-fi, tralicci, microonde o similari)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– intolleranza al lattosio

– squilibrio dei minerali (probabile malassorbimento a livello intestinale)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– lieve insufficienza renale

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente divuto alla tossicità)

– globuli bianchi piccoli (debolezza del sistema immunitario)

– infiammazione intestinale (infiammazione della valvola ileo-cecale)

– carenza di vit C (o insufficiente assorbimento di Vit C)

– cause possibili delle sue patologie: squilibrio degli aminoacidi, infezioni, squilibrio dei minerali

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato…ad eccezione di formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”), zucchero bianco

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– evitare sovraccarico elettromagnetico (telefoni cellulari, microonde, tralicci, antenne etc)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 014 del 20/04/2011:

Paziente maschio, nato nel 1931, pensionato

Affetto da Carcinoma al fegato

Vuole fare il test per: conoscere le concause di questo sua malattia e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (flora intestinale debole, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– carenza di vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– pessimo assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– infezione batterica intracellulare

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire bene cibi acidificanti)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi tutti abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile ai cambiamenti di Ph)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficiente produzione di enzimi pancreatici

– parassitosi (infezione di parassiti unicellulari)

– intolleranza al lattosio

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– cause possibili di K: parassitosi, antiacidi, ipocloridria, infezione batterica (possibile elicobacter) intolleranza al latte, acidosi (dalla nascita)

Si consiglia:

– evitare tutti i cibi acidificanti

– non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

 

TEST n° 013 del 07/04/2011:

Paziente maschio, nato nel 1945, pensionato

Riferisce fibrillazione atriale parossistica di recente insorgenza

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per comprendere le cause di questo suo problema e verificare se ci sono possibilità terapeutiche ortomolecolari

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– aterosclerosi

– carenza del CoenzinaQ10 (rischio cardiovascolare)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità da megadosi di farmaci)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– insufficienza biliare

– eccessiva produzione di C02 (rischi di angina cardiaca)

– placche di grasso (non è in grado di digerirle efficacemente)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B12

– intossicazione da metalli pesanti (probabilmente da cadmio)

Si consiglia:

– evitare grasso animale, pane bianco, caffè

– evitare stress e situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che la facciano stare bene ed evitare persone che producano effetti opposti (anche se fossero amici e parenti). Mai litigare e combattere verbalmente

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– bere 2 litri di acqua al giorno.  Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o suoi succhi), meglio se prima della 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 012 del 04/04/2011:

Paziente maschio, nato nel 2005, studente

Riferisce bronchiti e broncopolmoniti ricorrenti, dermatite atopica, reflusso gastroesofageo

Vuole fare il test per: medicina preventiva e per comprendere le cause di questi suoi problemi e verificare se ci sono possibilità terapeutiche in grado di alleviare o eliminare la sintomatologia

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– bassi livelli di enzimi pancreatici (ipofunzione pancreatica)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– ipersensibilità a cariche elettromagnetiche

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– organismo acido

– squilibrio dei minerali (può essere corretto con Cellfood: contiene 78 minerali)

Si consiglia:

– evitare sovraccariche elettromagnetiche (cellulari, microonde, tralicci elettrici, antenne ecc)

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

TEST n° 011 del 01/04/2011:

Paziente femmina, nata nel 1963, insegnante

Riferisce dolori diffusi e ingravescenti ai muscoli con una sospetta fibromialgia

Vuole fare il test per: per comprendere le cause di questi suoi problemi e verificare se ci sono possibilità terapeutiche in grado di alleviare o eliminare la sintomatologia

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carica virale (Herpes)

– stress surrenalico (superlavoro delle ghiandole surrenali con squilibrio degli ormoni cortisolo, adrenalina e noradrenalina)

– sangue molto denso (cattiva circolazione)

– basso valore di pH (organismo in acidosi)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– intolleranza al lattosio

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da otturazioni in amalgama, alluminio da deodoranti o da fogli di alluminio, un vaccino in età infantile, smog, fumo attivo o passivo, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro rotto in mano, tinture per capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici, alcuni farmaci anti-acido, esposizione a pitture o vernici, uso di stoviglie graffiate)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

Causa della fatica ingravescente e della fibromialgia: probabilmente la superinfezione da Candida dovuta allo stress e debolezza della flora intestinale

E’ anche possibile che possa dipendere da un accumulo tossico ed effetti collaterali da Sequacor

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato….ad eccezione di formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”) zucchero bianco e di canna, arachidi

– clisteri di OLIO di Lino (1.500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi, tenere per 15 minuti, riposo e “stop” per 27 giorni e ricominciare da capo per 3 giorni: totale di 6 mesi: 18 sessioni). Se non è possibile tenere in una sola volta 500 cc, tenere 250 cc in un clistere al mattino e poi 250 cc in un altro la sera (la stessa cosa per il giorno successivo e quello dopo)

– dopo essere andata in bagno per urinare pulirsi passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– evitare stress e situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che la facciano stare bene ed evitare persone che producano effetti opposti (anche se fossero amici e parenti). Mai litigare e combattere verbalmente

– esercizio fisico quotidiano per almeno 15 minuti (qualunque esercizio le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne fossero) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 010 del 24/03/2011:

Paziente femmina, nato nel 1930, pensionata

Riferisce dolori diffusi e ingravescenti ai muscoli e alle articolazioni. Si lamenta, inoltre, di un continuo e fastidioso ronzio all’orecchio sinistro

Vuole fare il test per: per comprendere le cause di questi suoi problemi e verificare se ci sono possibilità terapeutiche in grado di alleviare o eliminare la sintomatologia

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– carenza di vitamina C

– carenza di vitamina B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– debolezza delle strutture muscolari, legamentose e tendinee (debolezza strutturale, difetto di nascita)

– carenza del CoenzimaQ10 (rischio di malattie cardiovascolari)

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– bassi livelli di collagene

– perdita di minerali

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile alle variazioni di pH)

– lieve insufficienza renale

– causa dei dolori articolari e muscolari: probabilmente cattiva circolazione e acidosi

– causa del rumore in orecchio sin: probabilmente dovuto alla cattiva circolazione, il sangue non arriva bene all’orecchio

Si consiglia:

– evitare cibi acidificanti

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

TEST n° 009 del 05/03/2011:

Paziente femmina, nato nel 1969, casalinga

Riferisce tendenza ad ingrassare senza motivo

Vuole fare il test per: prevenzione e per comprendere come mai non riesce a perdere peso

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– squilibrio degli aminoacidi

– bassi livelli di acidi grassi polinsaturi

– squilibrio nutrizionale

– ipocloridria (fattore intrinseco, insufficiente produzione di succhi gastrici)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– proteine a lunga catena (non è in grado di digerire proteine animali)

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici etc.)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– ipotiroidismo (subclinico)

– placche di grasso

– bassa attività del pancreas

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

– la causa del suo sovrappeso: ipotiroidismo subclinico e ipocloridria.

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato ad eccezione del formaggio di fattoria), carne rossa, zucchero bianco e di canna (glucosio), sale fino da tavola (lei può usare il sale grosso: Hemalaya herbamare…) grano, margarina, arachidi, noci, gomma da masticare, bevande gasate, cibi fritti, grasso animale

– dopo essere andata in bagno (per urinare) si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se applicabile)

– esercizio fisico quotidiano di almeno 35 minuti (qualunque esercizio fisico le piaccia)

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– evitare sovraccarico elettromagnetico (telefono cellulare, forno a microonde, tralicci elettrici, antenne etc.)

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 9 mesi

TEST n° 008 del 22/02/2011:

Paziente femmina, nata nel 1959, impiegata

Affetta da una terribile cistite interstiziale invalidante

Vuole fare il test per: per scoprire le concause della sua patologia e per verificare l’esistenza di margini terapeutici

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– stress surrenalico e del sistema nervoso centrale (depressione, ansia, nervosismo)

– placche di fosfolipidi (sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti, squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– carente assorbimento dei micronutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale dei micronutrienti

– ipocloridria (fattore intrinseco)

– infezione intracellulare di batteri e virus (Herpes)

– carenza del CoQ10 (rischio cardiovascolare)

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– superinfezione da Candida (carente flora intestinale)

– debolezza del sistema immunitario (globuli bianchi di taglia piccola)

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici etc.)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– parete vescicale indebolita

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– anisocitosi (respiro corto, affaticamento, leggere vertigini, anemia. Causato da: carenza di buona nutrizione, carenza di assimilazione, carenza di Vit B12, scarsa digestione, ipocloridria, basso flusso di bile, bassi livelli di enzimi digestivi, pessima qualità della flora intestinale, bassi livelli di energia, stanchezza, osteoporosi. EFFETTI: bassi livelli di ferro, esaurimento del midollo osseo)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire efficacemente cibi acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è molto sensibile alle variazioni di pH)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficiente produzione di enzimi pancreatici)

– la causa della sua cistite interstiziale è la combinazione di tutte le infezioni di cui sopra, ed in particolare l’acidosi, in quanto possono irritare la parete della vescica. Se il trattamento di seguito indicato non bastasse, abbiamo bisogno di trattarla con Dymethyl Sukphoxide (DMSO)

Si consiglia:

– evitare tutti i cibi acidi (a causa dell’Herpes)

– dopo essere andata in bagno (per urinare) si pulisca passando dal dietro verso davanti per evitare future infezioni (se applicabile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prendere la vita facile, frequentare persone che ti fanno sentire bene ed evitare le persone che producono l’effetto contrario (anche se fossero amici e parenti), senza mai discutere o litigare verbalmente

– cambiare le otturazioni in amalgama (se ce ne sono) con quelle bianche

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

TEST n° 007 del 07/02/2011:

Paziente maschio, nato nel 1932, pensionato

Affetto da carcinoma al colon, con metastasi al fegato e al polmone. Operato di resezione al colon sinistro, colecistectomia, protesi al ginocchio

Vuole fare il test per: per scoprire le concause della sua patologia e per verificare l’esistenza di margini terapeutici

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– infezione da parte di parassiti e virus

– sporcizia intestinale (carente flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– sangue molto denso (cattiva circolazione)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– carente assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio dei nutrienti

– ipocloridria (fattore intrinseco)

– carenza del Coenzima Q10 (rischio cardiovascolare)

– intolleranza al lattosio

– tessuto endoteliale (rischio di aneurisma)

– placche di grasso solido non digerito

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– acantociti (picchi irregolari, stress di fegato e di milza, droghe, tossine, estrema ossidazione. EFFETTI: cattiva circolazione, bassi livelli di energia, malattie degenerative, anemia)

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

– reticolociti (globuli rossi prematuri di grandi dimensioni con residuo nucleare. Dovuti a fibromi, carenza di ferro, alta quota, emorragie)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire correttamente i cibi acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile alle variazioni di pH)

– ipocloridria (insufficiente produzione di succhi gastrici, ipofunzione pancreatica, insufficiente produzione di enzimi pancreatici)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato… ad eccezione di formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”, zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o succhi di frutta) meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare quando vuole

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 006 del 31/01/2011:

Paziente maschio, nato nel 1938, pensionato

Affetto da carcinoma al colon trasverso, con metastasi al fegato e allo stomaco. Operato di resezione al colon trasverso, gastrectomia e sigmoidectomia

Vuole fare il test per: per scoprire le concause della sua patologia e per verificare l’esistenza di margini terapeutici

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– infezione quadrupla: parassiti, funghi, batteri e virus

– placche di fosfolipidi (sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti, squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano invece di difendere)

– cattivo assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– debolezza delle strutture muscolari, legamentose e tendinee (debolezza strutturale, difetto di nascita)

– carenza del Coenzima Q10 (rischio cardiovascolare)

– tossicità chimica

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambiamento di carica, alterazione del pH)

– globuli rossi emolizzati (distruzione prematura di globuli rossi a causa dello stress ossidativo, droghe, alcol, fumo, squilibrio strutturale del rapporto “aminoacidi/acidi grassi”. EFFETTI: bassi livelli di energia, depressione)

– fegato ingrossato e steatosico per la “tossiemia” e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– anisocitosi (mancanza di fiato, stanchezza, senso di vuoto in testa, anemia. Derivati da carenza di una buona alimentazione, scarsa assimilazione, deficienza di Vit B12, cattiva digestione, ipocloridria, scarso flusso biliare, bassi livelli di enzimi digestivi, cattiva qualità della flora intestinale. Bassi livelli di  energia, stanchezza, osteoporosi. CAUSE: bassi livelli di ferro, esaurimento del midollo osseo)

– acantociti (picchi irregolari, stress di fegato e di milza, droghe, tossine, estrema ossidazione. EFFETTI: cattiva circolazione, bassi livelli di energia, malattie degenerative, anemia)

– schistociti (frammenti di membrana rotti, ingestione o inalazione di tossine, fumi, tabacco, droghe, stress ossidativo, stress di fegato. EFFETTI anemia, bassi livelli di energia, stanchezza, malattie degenerative)

– codociti (cellule bersaglio, ferro cellulare disorganizzato, insufficienza di bile, stress di fegato. EFFETTI: meteorismo intestinale, colesterolo, anemia)

– globuli rossi lesionati (elementi della carica batterica interna che trovano casa all’interno del globulo rosso a causa dell’alterazione di pH. EFFETTI: malattia autoimmune, anemia, stanchezza)

Si consiglia:

– mangiare ogni due ore (piccole quantità). Masticare 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra circa 6 mesi

 

TEST n° 005 del 22/01/2011:

Paziente femmina, nata nel 1953, operaia

Affetta da disturbi digestivi e lombalgie persistenti in discopatie multiple

Vuole fare il test per: medicina preventiva ed, in particolare, per scoprire le cause dei disturbi gastroenterologici

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sporcizia intestinale (debolezza della flora intestinale, iperpermeabilità intestinale, sindrome del colon irritabile)

– stress surrenalico e del sistema nervoso centrale (depressione, ansia, nervosismo)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– squilibrio nutrizionale dei micronutrienti

– infezione batterica intracellulare

– carente assorbimento dei micronutrienti

– ovalociti (squilibrio ormonale)

– fegato sovraccarico

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– globuli bianchi piccoli (debolezza del sistema immunitario)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima, dovuto all’ipocloridria, fattore intrinseco)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– anisocitosi (respiro corto, affaticamento, leggere vertigini, anemia. Causato da: carenza di buona nutrizione, carenza di assimilazione, carenza di Vit B12, scarsa digestione, ipocloridria, basso flusso di bile, bassi livelli di enzimi digestivi, pessima qualità della flora intestinale, bassi livelli di energia, stanchezza, osteoporosi. EFFETTI: bassi livelli di ferro, esaurimento del midollo osseo)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato… ad eccezione del formaggio artigianale “ricotta” e “mozzarella”)

– esercizio fisico quotidiano per almeno 35 minuti (qualunque esercizio le piaccia o possa fare)

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 pezzi di frutta al giorno (o suoi succhi), meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare in qualunque momento

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra 6 mesi

 

TEST n° 004 del 15/01/2011:

Paziente maschio, nato nel 1958, tassista

Affetto tumore alla vescica, operato, con metastasi al fegato e al polmone. Forte fumatore

Vuole fare il test per: per scoprire le concause della sua patologia e verificare la possibilità di margini terapeutici

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– placche di fosfolipidi (sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti, squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vit C

– fragilità di membrana (squilibrio degli aminoacidi)

– carenza del Coenzima Q10 (rischio cardiovascolare)

– intolleranza al lattosio

– tossicità chimica

– fegato sovraccarico

– placche di grasso solido non digerito

– placche di protoplasti (malattie degenerative, fegato sovraccarico, colloidi dovuti al cambiamento di carica, alterazione del pH)

– infezione quadrupla: parassiti, funghi, batteri e virus

– tossicità da metalli e sostanze chimiche (possibile origine: mercurio da composti di amalgama, alluminio da deodoranti o da lamine di alluminio, vaccini fatti in età infantile, smog, fumo “attivo e passivo”, ha lavorato o inalato metalli pesanti, cibo contaminato, forse un termometro si ruppe in mano quando lei era più giovane, tinte di capelli che contengono piombo, tatuaggi, vecchi tubi metallici etc.)

– acantociti (picchi irregolari, stress di fegato e di milza, droghe, tossine, estrema ossidazione. EFFETTI: cattiva circolazione, bassi livelli di energia, malattie degenerative, anemia)

– schistociti (frammenti di membrana rotti, ingestione o inalazione di tossine, fumi, tabacco, droghe, stress ossidativo, stress di fegato. EFFETTI anemia, bassi livelli di energia, stanchezza, malattie degenerative)

– acidosi metabolica (il corpo non è in grado di digerire correttamente i cibi acidi)

– fibrina (cristallizzazione di una proteina che noi abbiamo nel sangue chiamata fibrinogeno che è altamente sensibile alle variazioni di pH)

– estrema ossidazione, età biologica di 85 anni (invecchiamento cellulare precoce)

– neutrofili ipersegmentati (più di 5 per una carenza di vit B12, esaurimento di midollo osseo, maleassorbimento di micronutrienti, carenze digestive, debolezza del sistema immunitario)

Si consiglia:

– seguire la dieta della dott.ssa Johanna Budwing per almeno 4 mesi

– clisteri di olio di lino (1500 cc distribuiti in 3 giorni consecutivi. Tenere per 15 minuti. Riposare per 27 giorni e ricominciare ancora per 3 giorni per un totale di 6 mesi: 18 sessioni) Se non fosse possibile tenere 500 cc per volta, provare con 250 cc al mattino e altri 250 cc la sera (lo stesso per il giorno dopo e quello successivo)

– smettere di fumare immediatamente

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o succhi di frutta) meglio se prima delle ore 15.00 ad eccezione delle mele che può mangiare quando vuole

– ipertermia total body – 5 sessioni

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra 4 mesi

  

TEST n° 003 del 15/01/2011:

Paziente maschio, nato nel 1980, piastrellista

Affetto da disturbi digestivi e fibromialgia

Vuole fare il test per: valutazione fattori di rischio e cause delle sue attuali patologie

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– infezione da Candida (verosimilmente dal partner sessuale; possibile anche senza trasmissione sessuale)

– carente assorbimento di nutrienti a livello intestinale

– carica virale (probabilmente Herpes Virus)

– sporcizia intestinale (flora intestinale debole, iperpermeabilità intestinale, sindrome colon irritabile)

– stress surrenalico e squilibrio del sistema nervoso (depressione, ansia, nervosismo)

– intolleranza al lattosio

– placche di fosfolipidi (sfere grigie, patologie in bocca e di metalli pesanti, pensieri ricorrenti, squilibrio del Sistema Nervoso Centrale, fumo)

– carenza di Vit C

– carenza di Vit B

– globuli bianchi piccoli (debolezza del sistema immunitario)

– dacriociti (globuli rossi a forma di lacrima dovuto all’ipocloridria)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– fragilità della membrana cellulare (squilibrio degli aminoacidi)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, Yogurt, burro, gelato….) zucchero bianco, zucchero di canna, pane bianco, pizza

– MOGLIE: dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso indietro per evitare future infezioni (se possibile)

– evitare lo stress e le situazioni stressanti, prenda la vita facile, frequentare persone che la facciano stare bene ed evitare chi le procura effetto contrario (anche se fossero amici e parenti). MAI litigare verbalmente

– smettere di fumare

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– mangiare almeno 5 frutti al giorno (o suoi succhi), meglio prima delle ore 15.00 ad eccezione della mele che potete mangiare quando volete

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra 6 mesi

 

TEST n° 002 del 15/01/2011:

Paziente femmina, nata nel 1949, pensionata

Affetta da ipertensione, distonia multifocale idiopatica cronica ingravescente

Vuole fare il test per: valutazione fattori di rischio e cause delle sue attuali patologie

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sangue molto denso (cattiva circolazione)

– comportamento autoimmune (i globuli bianchi attaccano il self anziché difendere)

– carente assorbimento di micronutrienti a livello intestinale

– squilibrio nutrizionale

– ipocloridria (fattore intrinseco)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acid grassi)

– fegato ingrossato e steatosico per la tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto alla tossicità)

– globuli bianchi piccoli (debolezza del sistema immunitario)

– aggregazione di globuli rossi (cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. Possibili cause: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– infezione da Herpes Virus

– infezione da Candida

– squilibrio dei minerali

Si consiglia:

– evitare: le noci, latticini di origine animale, (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato… ad eccezione di formaggio artigianale ricotta e mozzarella) zucchero bianco, cibi fritti, grasso animale

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non beva durante i pasti. Masticare almeno 20 volte prima ingoiare

– dopo essere andata in bagno per urinare, si pulisca passando dal davanti verso dietro per evitare future infezioni (se possibile)

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra 6 mesi

TEST n° 001 del 07/01/2011:

Paziente maschio, nato nel 1939, pensionato

Diabetico, iperteso, lievemente dislipidemico

Vuole fare il test per: valutazione fattori di rischio e cause delle sue attuali patologie

Si riscontrano le seguenti alterazioni:

– sangue molto denso (cattiva circolazione)

– squilibrio della tiroide

– microcoaguli (comportamento irregolare delle piastrine)

– carenza di CoQ10 (rischio cardiovascolare)

– placche di grasso solido non digerito (squilibrio degli acidi grassi)

– fegato ingrossato e steatosico per tossiemia e congestionato (probabilmente dovuto a tossicità)

– aggregazione di globuli rossi ( cattiva circolazione: IPOSSIA, non abbastanza ossigeno che arriva alle cellule e ai tessuti e agli organi del corpo. CAUSE: troppi cibi cotti, bassa capacità digestiva, cibi trattati, eccessiva assunzione di zuccheri e carboidrati, alcol, squilibrio dei minerali)

– squilibrio del sistema acido/base

– infezione batterica (probabile E. Coli)

– ipossia (carenza di ossigeno, rischio di angina cardiaca)

Si consiglia:

– evitare latticini di origine animale (latte, formaggio, yogurt, burro, gelato ad eccezione di formaggio “ricotta e “mozzarella”) zucchero bianco, cibi fritti per immersione, grasso animale

– bere 2 litri di acqua al giorno. Non bere durante i pasti. Masticare 20 volte prima di ingoiare

– assumere i seguenti integratori: segue elenco

– test di controllo del sangue fra 6 mesi